Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Identità di Quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa

didattica / x — @ La Scuola Open Source (Bari)

Identità di Quartiere

Alessandro Tartaglia — Designer della Comunicazione / Direttore didattico @ La Scuola Open Source / CAST / FF3300

Giacomo Boffo — Designer della Comunicazione @ Freelancer

Identità di Quartiere

Tipologia di attività: Laboratorio

Livello di difficoltà: facile

Argomenti:


  • design
  • comunicazione
  • identità

Come si articolano le attività?
Full immersion di 6 ore.

Date del corso:

01/07/20199:30 / 18:00

Si svolge a: La Scuola Open Source (Bari)

Tutti gli incontri durano 6 ore
per un totale di 6 ore

Attività gratuita

Output: prodotti

Questa attività è consigliata a
studenti, ricercatori, professionisti, imprese

Numero minimo di partecipanti: 5

Numero massimo di partecipanti: 25

Tenuto da:

  • Alessandro Tartaglia

    Designer della Comunicazione / Direttore didattico / La Scuola Open Source / CAST / FF3300

    Progettista e operatore culturale classe 1983. Da piccolo voleva fare l’ingegnere genetico, poi ha capito che non avrebbe potuto — per limiti legali — manipolare a suo piacimento il dna umano, e ha cambiato idea. Laureato in Design Industriale al Politecnico di Bari, si specializza presso l'ISIA di Urbino (Istituto Superiore per l’Industria Artistica). Nel 2008, assieme a Carlotta Latessa e Nicolò Loprieno fonda FF3300 grazie a Principi Attivi, bando delle politiche giovanili della Regione Puglia. Inizia a lavorare nella comunicazione politica e istituzionale. Successivamente co-fonda CAST (Cooperativa anonima servizi tipografici) che in breve si afferma nel panorama italiano (lavorando ad esempio per Sole 24 Ore, Partito Democratico e Corriere della Sera). Nel 2013 da vita a “X – Una variabile in cerca d’identità”, primo di una serie di esperimenti didattici. Nel 2015 l’idea de “La Scuola Open Source” (SOS) vince il bando CheFare, conquistando anche l’encomio pubblico della giuria. Dal 2016 è direttore didattico della SOS.

  • Giacomo Boffo

    Designer della Comunicazione / Freelancer

    Giacomo è attivo come freelancer nel campo della comunicazione visiva dal 2012, e attualmente research fellow alla Scuola Open Source di Bari. La sua pratica include la progettazione di installazioni e esperienze oltre che di progetti in cartaceo e digitale. Ha lavorato a Trapped in Suburbia a The Hague e a Folch a Barcellona, e il suo lavoro è stato presentato tra gli altri al Fahrenheit 39 di Ravenna, e a Open Set e al Nieuwe Instituut di Rotterdam. Ha ottenuto riconoscimenti, tra gli altri, dalla Refugee Challenge di What Design Can Do e della International Poster Competition Francisco Mantecón. Ha studiato comunicazione visiva all’Isia di Urbino e alla AKV St.Joost di Breda, dove si è laureato nel 2014 con una tesi sulla relazione tra performance art e graphic design.

Di cosa si tratta?


Libertà è un quartiere di carattere.

Si tratta del quartiere con la densità abitativa più alta della città (60.000 persone), composto in prevalenza di minoranze fragili: pensionati, migranti, giovani coppie.

Questo laboratorio si occuperà della co-progettazione dell’identità della RCU (Rete Civica Urbana) del quartiere Libertà attraverso il coinvolgimento di coloro che lo abitano e lo animano ogni giorno.


A cosa si lavora?


Desideriamo innescare un processo di costruzione d’identità collettiva, che sviluppi senso d’appartenenza e capacità narrativa.

Questo si traduce nella generazione di capitali:

Economico attraverso le reveneue di un eventuale merchandising;

Relazionale attraverso lo stimolo del senso d’appartenenza e di comunità;

Culturale attraverso la generazione di storie ed esperienze;

Simbolico attraverso la capacità di innescare un racconto di quartiere.

Come si svolge?


Durante la giornata saranno elaborati gli input raccolti dai partner della RCU – Libertà e saranno elaborate almeno 3 proposte di "brand".

Le proposte così elaborate saranno sottoposte alla valutazione dei partner della RCU – Libertà.

Il progetto ritenuto più rappresentativo della rete diventerà il logotipo della RCU – Libertà.



APPROFONDISCI

↳ I corsi saranno attivati al raggiungimento del numero minimo di iscritti.


Cliccando su ISCRIVITI accedi al form da compilare per portare a termine la tua richiesta di iscrizione:

se, entro la deadline, sarà superato il numero massimo di partecipanti
effettueremo una selezione in base ai profili raccolti, quindi riceverete una mail tutte le informazioni relative alla selezione e all’avvio dell’attività.

se, entro la deadline, non sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti:
riceverai una mail nella quale ti sarà chiesto se desideri mantenere attiva la richiesta d’iscrizione fino al raggiungimento del numero minimo di iscritti, oppure annullare la tua richiesta d’iscrizione.

Questo processo è stato messo a punto per garantire a tutti la massima trasparenza e la sostenibilità economica dei corsi.

↓ Piani di membership

Keep in touch!

Iscriviti alla newsletter per restare informato: riceverai periodicamente aggiornamenti su tutte le attività de La Scuola Open Source.

* indicates required