Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Workshop Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere @ La Scuola Open Source Società Cooperativa

didattica / x — @ a Bari presso la SOS

Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere

Mauro Bubbico — designer e docente @ AIAP, AGI, ISIA Urbino, Abadir Catania, Free University Bolzano

Paulina Nava — Professionista in Scienze della Comunicazione Umana @ Paulina Nava

Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere Libertà è una comunità: workshop sulla rivista di quartiere

Tipologia di attività: Workshop

Livello di difficoltà: intermedio

Argomenti:


  • design
  • ricerca
  • magazine
  • libertà
  • quartiere
  • rivista
  • periferia
  • progettazione grafica
  • illustrazione

Come si articolano le attività?
Un workshop di 32 ore divise in 5 incontri.

Date del corso:

20/07/20209.30 / 16:00

21/07/20209:30 / 16:00

27/07/20209:30 / 16:00

28/07/20209:30 / 16:00

29/07/20209:30 / 16:00

Si svolge a: a Bari presso la SOS

Tutti gli incontri durano 6 ore
per un totale di 32 ore

Attività gratuita

Output: servizi, prodotti, competenze

Questa attività è consigliata a
studenti, ricercatori, professionisti

Numero minimo di partecipanti: 5

Numero massimo di partecipanti: 15

ISCRITTI:

Tenuto da:

  • Mauro Bubbico

    designer e docente / AIAP, AGI, ISIA Urbino, Abadir Catania, Free University Bolzano

    Mauro Bubbico (https://www.maurobubbico.it/) è nato a Montescaglioso (Matera) dove vive e lavora dal 1986 come grafico professionista. Tra i campi d’intervento privilegia il design finalizzato all'educazione sociale e alla sostenibilità ambientale. Nel corso degli anni i suoi interessi, le ricerche sui luoghi e i loro abitanti lo hanno portato alla definizione di un linguaggio grafico efficace e contemporaneo adatto a raccontarli e a valorizzarli per favorire lo sviluppo umano, economico e culturale, convinto che la cultura grafica è, prima di tutto, capacità di costruire grandi narrazioni. È docente di Progettazione Grafica all’Isia di Urbino, all'Isia di Faenza, all’Abadir di Catania e alla Free University Bozen-Bolzano. È socio Aiap (Associazione italiana design della comunicazione visiva) e membro AGI (Alliance Graphique Internationale). Mente locale e grafica utile — Mauro Bubbico può essere considerato il vero erede della cultura visiva popolare italiana che si è formata nella tradizione dell’Italia agricola pre e post bellica e che ancora oggi vive in alcune risacche dell’entroterra nazionale. Risacche per nulla minori ma che, anzi, si fanno portatrici di un’identità italiana genuina, quasi arcaica e che fonda su icone salde i propri presupposti. La cultura politica, religiosa, sociale, antropologica trovano nei progetti grafici di Mauro Bubbico uno spazio di evidenza, un modo per poter riportare i temi della grafica su quell’aspetto sociale che è responsabilità civile, partecipazione, e anche, se necessario, dissenso.

  • Paulina Nava

    Professionista in Scienze della Comunicazione Umana / Paulina Nava

    Paulina Nava, nata e cresciuta in Messico tra la realtà della campagna e le stimolanti immagini della città. Si laurea in scienze della Comunicazione Umana ma ha il bisogno di conoscere le realtà fuori dal suo contesto, questo la porta a sperimentare altri mezzi di comunicazione come sono le immagini, cibo e colori. Si affaccia al food design ed è lì che capisce per che il processo è la parte più importante del prodotto, questo la porta a specializzarsi in psicologia clinica e in particolare come facilitatore dei processi centrati sulla persona.

Di cosa si tratta?


Che cos’è un luogo? una comunità? un quartiere? e quanti modi ci sono per raccontarli?

In questo laboratorio [gratuito] indagheremo assieme a Mauro Bubbico e Paolina Nava il quartiere Libertà di Bari attraverso progetti fotografici, tipografici, di immagini, di scrittura. Pensare alla Cultura come bene comune, motore di progresso economico e civile. Mostrare come il design grafico può contribuire alla costruzione e diffusione di una cultura inclusiva, non-violenta e antimafia.

Gli argomenti trattati riguarderanno il linguaggio grafico, le tecniche narrative, l’accostamento dei molteplici livelli di significato delle immagini, le possibili combinazioni, gli stili d’impaginazione, le forme del giornale, le ipotesi di altre forme di comunicazione in stretto riferimento al tema specifico.

Il tema proposto sarà orientato per sviluppare una narrativa del reale.

Il workshop privilegerà lo sviluppo di una comunicazione costruita in funzione educativa indirizzata alla produzione di un progetto editoriale a partire dalla ricerca sul campo improntata alla raccolta di materiali esistenti o semilavorati.

La comunicazione visiva sarà orientata a favorire l'ascolto di voci per stimolare "ragionamenti collettivi", a sviluppare processi di condivisione e partecipazione sociale. La funzione informativa del design grafico dovrà essere mixata con gli aspetti più emozionali che fanno riferimento alla memoria e all’identità.


A cosa si lavora?


Realizzazione del primo numero del giornale di quartiere e la sperimentazione di altri possibili forme di comunicazione per declinare il progetto editoriale.

Organizzazione laboratorio di presentazione, di diffusione e partecipazione attiva dei soggetti esterni coinvolti nel progetto e dei gruppi, associazioni e famiglie del quartiere coinvolti.

Crediti:

Questo laboratorio è stato realizzato grazie al contributo di Reti Civiche Urbane e fa parte del programma di eventi della rete civica urbana di Libertà:

logo rcu libertà

Come si svolge?


CONTESTUALIZZAZIONE

Il progetto finale sarà improntato al racconto di realtà marginali, nascoste, poco considerate ma ricche di senso e di spunti narrativi. Le tematiche saranno legate alla dimensione di vita cittadina del quartiere, alle speranze e ai sogni dei suoi abitanti, alla vita della comunità, alle aspirazioni e alle aspettative delle persone.

🗒 ANALISI E RICERCA APERTA

Il laboratorio sarà diviso in 3 fasi distinte ognuna delle quali strutturata per produrre documenti cartacei e web.

📌 PRIMA FASE

Analisi del tema; ricerca teorica e bibliografica, mappatura dei luoghi pubblici d’interesse, biblioteche, archivi privati e pubblici; Case history, analisi sul campo. Valutazione e analisi dei dati raccolti, elaborazione del tema e valutazione delle possibili connessioni con altri temi di riferimento

📌 SECONDA FASE

Progettazione: analisi delle forme di pubblicazioni editoriali eminenti dal punto di vista della struttura del racconto e dell'espressione visuale; raccolta e pubblicazione di gallerie tematiche divise per tipologie. Presentazione dell'intero progetto. Verfica dei prototipi.

📌 TERZA FASE

Gestione e valutazione: organizzazione laboratorio-mostra di presentazione, di diffusione e partecipazione attiva dei soggetti esterni coinvolti nel progetto e delle comunità di riferimento.

💣 MATERIALI NECESSARI

Computer, pacchetto Adobe, stampanti formato A4 e A3, sketchbook, matite, penne, colla, forbici, post-it



APPROFONDISCI

↓ Piani di membership

Keep in touch!

Iscriviti alla newsletter per restare informato: riceverai periodicamente aggiornamenti su tutte le attività de La Scuola Open Source.

* indicates required