Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa Laboratorio Tipi pigri e discreti @ La Scuola Open Source Società Cooperativa

didattica / x — Laboratorio @ La Scuola Open Source (Bari)

Tipi pigri e discreti

Alessandro Tartaglia — Designer della comunicazione @ FF3300, La Scuola Open Source

Giovanni Abbatepaolo — Studente / Freelancer @ ISIA Urbino

Tipi pigri e discreti

Tipologia di attività: Laboratorio

Livello di difficoltà: facile

Argomenti:


  • tipografia
  • generativa
  • lettering
  • coding
  • python3

Come si articolano le attività?
Una giornata di workshop.

Date del corso:

11/01/202010.00 / 18.00

Si svolge a: La Scuola Open Source (Bari)

Tutti gli incontri durano 6 ore
per un totale di 6 ore

L’attività ha un costo di: 65 €

Output: tecnologia, servizi, prodotti, competenze

Questa attività è consigliata a
tutti

Numero minimo di partecipanti: 9

Numero massimo di partecipanti: 30

ISCRITTI:

Tenuto da:

  • Alessandro Tartaglia

    Designer della comunicazione / FF3300, La Scuola Open Source

    Progettista e operatore culturale classe 1983. Da piccolo voleva fare l’ingegnere genetico, poi ha capito che non avrebbe potuto — per limiti legali — manipolare a suo piacimento il dna umano, e ha cambiato idea. Laureato in Design Industriale al Politecnico di Bari, si specializza presso l'ISIA di Urbino (Istituto Superiore per l’Industria Artistica). Nel 2008, co-fonda FF3300. Inizia a lavorare nella comunicazione politica e istituzionale. Successivamente co-fonda CAST (Cooperativa anonima servizi tipografici). Nel 2013 da vita a “X – Una variabile in cerca d’identità”, primo di una serie di esperimenti didattici. Nel 2015 l’idea de “La Scuola Open Source” (SOS) vince il bando CheFare, conquistando anche l’encomio pubblico della giuria. Nel 2016 co-fonda la SOS di cui, da allora, è direttore didattico.

  • Giovanni Abbatepaolo

    Studente / Freelancer / ISIA Urbino

    Giovanni Abbatepaolo è studente di Progettazione Grafica e Comunicazione Visiva presso l’ISIA di Urbino. Le sue aree di specializzazione e ricerca sono la programmazione, l’editoria, la tipografia (parametrica) e l’architettura dell’informazione. Lavora dal 2015 come progettista grafico freelance per piccoli professionisti e associazioni culturali, sia in Italia che all’estero.

Di cosa si tratta?


Questo non è un workshop di coding.



È un laboratorio in cui useremo del codice — già scritto da Giovanni Abbatepaolo e Daniele Capo durante XYZ2018 — per fare un mucchio di lettere in poco tempo.

Si tratta dell’applicazione dei principi post-lavoristi e accel al disegno dei caratteri tipografici, una disciplina complessa che richiede studi profondi e costante applicazione, motivo per cui a volte risulta ostico approcciarvisi.

Nonostante questo, grazie alle tecnologie digitali, oggi siamo in grado di “semplificare” il workflow del disegno dei caratteri attraverso lo sviluppo e l'utilizzo di strumenti informatici, in particolare di python3.


A cosa si lavora?


Lavoreremo alla creazione di alfabeti completi di segni di interpunzione, numeri, maiuscole, minuscole e glifi aggiuntivi / alternativi, utilizzeremo il Generatore Tipografico di Libertà, strumento che ci consente di costruire caratteri il cui disegno è basato su una griglia — di X righe per Y colonne, programmabile — e si sviluppa a partire da un abaco di elementi.

Il GTL ci permetterà di familiarizzare con Python3, che installeremo e useremo per descrivere la sintassi opereremo nelle nostre composizioni di ciascuna lettera.

Come si svolge?


Il workshop si svolge in 3 fasi:

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SOFTWARE

Generatore Tipografico di Libertà
↳ creazione del Virtual Environment
↳ installazione della libreria FontParts
↳ configurazione dei percorsi (in / out)
↳ set up dello spazio di lavoro

ANALISI DEL SISTEMA

↳ introduzione alla sintassi del disegno delle lettere
↳ abaco di elementi base (funzioni)
↳ processo di generazione (test)


LET'S DO IT: UNA MONTAGNA DI LETTERINE GENERATIVE

↳ disegno di un intero alfabeto attraverso il sistema di descrizione delle lettere semplificato



APPROFONDISCI

↓ Piani di membership

Keep in touch!

Iscriviti alla newsletter per restare informato: riceverai periodicamente aggiornamenti su tutte le attività de La Scuola Open Source.

* indicates required