Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto

↓ SOS Blog

✎ Cerca un contenuto

Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto Tutto cambia tutto

Cosa è un hacker?

Cosa lo spinge a fare ciò che fa?

Abbiamo provato a rispondere a queste domande con la performance HackT, un lavoro di gruppo curato da Alessandro Tartaglia e Silvia Zotti e realizzato con la collaborazione di Lucilla Fiorentino, Maurizio di Luzio e Alessandro Balena, interpretato da Alessandro Tartaglia nelle vesti inedite di performer.

Guerrilla Open Access Manifesto / Aaron Swartz, 2008
Manifesto Hacker / The Mentor, 1986

Adesso a Bari c’è un Hackerspace, cosa cambia?

Il tipo di ricaduta che un luogo del genere ha su una comunità è complesso: per cercare di rendere l’idea di quante e quali siano le modalità in cui questa complessità si articola, abbiamo provato a fare un po’ d’ordine.

Finalmente a Bari c’è un luogo dove tutte le persone con interessi (anche molto diversi tra loro) che convergono verso l’innovazione tecnologica possono incontrarsi, conoscersi e collaborare, facilitati da un ambiente predisposto all’immaginazione che abilita nuove possiblità:

riparare oggetti che prima non potevamo riparare, costruire prototipi di oggetti che non esistono, ridurre la distanza tra un’idea e un prototipo (per dirne alcune).

Uno spazio animato da una comunità che si impegna per costruire consapevolezza e cultura attorno all’innovazione tecnologica, tenendo traccia dei processi e divulgandoli, facendo ricerca con i soggetti produttivi e lavorando per sviluppare (o migliorare) processi e strumenti collettivi.

Questo è possibile attraverso la condivisione della conoscenza, in modo trasversale alle classi sociali, alternativo ai rapporti di forza economici e aperto alla partecipazione dei cittadini.

Un luogo dove i più piccoli, così come i più anziani, possono familiarizzare con la tecnologia, imparando a gestirne la complessità e conoscerne il potenziale.

Da oggi, perciò, sapete dove porre le domande alle quali nessuno - fino ad ora - ha saputo rispondere.

Welcome to SOS Hackerspace!

↓ Piani di membership

↓ Nuovi corsi

☞ Lista

✎ Cerca un contenuto

IMMANÉNTSz/ TRADUSzIòN

@ La Scuola Open Source c/o Spazio 13, Bari

Tenuto da: Giovanni Cristino

Workshop di livello facile

Ecologia

Ricerca

Suono

Musica

Sperimentazione

Gioco

Sospetto

Deadline iscrizioni: 22 October 2021

Inizio: 31 October 2021

◱ Tutti i corsi

Keep in touch!

Iscriviti alla newsletter per restare informato: riceverai periodicamente aggiornamenti su tutte le attività de La Scuola Open Source.

* indicates required